Le Comunità Energetiche siano una priorità per Sansepolcro

by admin

Sono passati due anni da quando la nostra consigliera Catia Giorni (nella foto) presentò una mozione per la creazione anche a Sansepolcro delle Comunità Energetiche. Si tratta, in sintesi, di accordi tra più soggetti (pubblici e privati) per la comune gestione di piccoli sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili. I cittadini possono far parte di questo tipo di aggregazione pur non disponendo di un proprio impianto, ma sono alimentate dalla medesima cabina di trasformazione di media/bassa tensione della Comunità.

In ogni Comune può essere attuata più di una Comunità. Compito dei Comuni è quello di promuovere forme di convenzione, tramite regolamenti dedicati, che consentano di realizzare le opere di installazione degli impianti e soprattutto il loro finanziamento. I cittadini, le imprese e gli enti che entrano dunque a far parte della Comunità Energetica possono dunque giovarsi di modesti costi di avvio (in larga parte compensabili tramite numerosi finanziamenti statali e regionali già reperibili), gestire e controllare i consumi energetici, tutelare l’ambiente e – aspetto certamente molto sensibile in questi tempi – avere la garanzia di bollette energetiche molto meno pesanti.

La soluzione che abbiamo proposto al Comune di Sansepolcro due anni fa, quando la questione legata alla crescita delle bollette era già in parte intuibile, è già diventata realtà in molte parti d’Italia con benefici evidenti. A marzo 2021 organizzammo anche un incontro con l’ex senatore Gianni Piero Girotto e con il sindaco di un comune in provincia di Cuneo (lo potete trovare online: https://www.youtube.com/watch?v=u4sscEmdcFM) per illustrare un esempio pratico di tali Comunità. Anche un Comune molto vicino a noi, quello di Montone, sta lavorando per attivare delle Comunità Energetiche nel proprio territorio.

A dicembre 2021 la nuova amministrazione Innocenti ha avviato l’elaborazione di un regolamento, accogliendo dunque le nostre istanze. Tuttavia, a distanza di dieci mesi, con il dramma dell’aumento delle bollette che ormai è evidente a tutti, attendiamo ancora aggiornamenti su questo vitale argomento. Sollecitiamo dunque il Comune di Sansepolcro a dare priorità a questo importante regolamento e a promuovere nel territorio l’adozione di questi sistemi in grado di sostenere concretamente famiglie e piccole imprese che dovranno a breve affrontare rincari pesantissimi. Il comune di Sansepolcro è purtroppo già in ritardo, ma proprio per questo occorre correre. Attendiamo riscontri.

Movimento 5 Stelle Sansepolcro

Condividi

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*