Il Movimento è morto, viva il Movimento!

0 Comments

Il Movimento ha straperso le elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria, due terre in cui parte del Movimento stesso (a partire dall’ex Capo politico Di Maio) nemmeno voleva presentarsi. Tutto secondo le (facilissime) previsioni. Oggi,

Mai più Bibbiano

0 Comments

Ho scritto per la prima volta su questa orribile vicenda il 28 giugno, quando ancora la notizia era appena uscita. In quella occasione non indicai nomi e sigle di partito perché credo ci siano vicende

M5S, basta depressione, rialziamo la testa!

0 Comments

Stiamo decisamente vivendo male questi mesi. Senza renderci conto che li rimpiangeremo per tutta la vita. Siamo al Governo dell’Italia, abbiamo realizzato già riforme di importanza epocale (legge anti-corruzione, reddito di cittadinanza, decreto Dignità…) eppure

Sogni o son..daggi / 2

0 Comments

Circa un mese prima delle elezioni politiche del 4 marzo 2018 scrissi un post in cui pronosticai, senza grosse difficoltà, l’ennesima stima sbagliata da parte dei sondaggisti. Il post è qui: http://mircogiubilei.it/2018/02/06/sogni-o-son-daggi/ Da alcuni mesi

Libertà di stampa

0 Comments

Ogni libertà costituzionale, in primis quella di stampa, deve essere rispettata e tutelata. I primi a doverla rispettare e tutelare, usandola con onestà intellettuale, dovrebbero essere proprio coloro che scelgono di fare un mestiere nobilissimo

Non pensare all’elefante!

0 Comments

George Lakoff è un linguista di Berkeley. Così scrive della sua opera “Non pensare all’elefante” il critico David Frati: “Ai suoi studenti del corso di Scienze cognitive e Linguistica all’Università di Berkeley, George Lakoff spesso

Tra #portichiusi e #maglietterosse

0 Comments

Non vi dico nulla di nuovo: la politica è sempre più spesso sostituita dalla semplice e sempre più becera comunicazione politica. Tutto diventa slogan, tutto fa titolo, tutto fa tweet… e pazienza se a farne

Fermarsi ai titoli

0 Comments

Sono pochi quelli che leggono interamente un testo, moltissimi invece quelli che si limitano a leggere i titoli. E sui titoli, solo su quelli, danno giudizi. Se siete arrivati a leggere fino a qui sappiate

Fascista a chi? Non abbiate paura del cambiamento

0 Comments

Un nuovo Governo inevitabilmente divide. Da una parte (ed è molto strano essere per la prima volta da quella parte) c’è la speranza e l’entusiasmo di chi ha condotto un lungo percorso e ora legittimamente

Dalle Parole Guerriere al Governo del Cambiamento

0 Comments

Ce l’abbiamo fatta! Dopo 88 giorni dalle elezioni del 4 marzo e un percorso estremamente complesso l’Italia ha finalmente un nuovo Governo, il #governodelcambiamento guidato dal Prof. Giuseppe Conte. A sostenere il Governo sarà una

Quello che ci siamo persi

0 Comments

Ecco il governo del prof. Giuseppe Conte, il governo che – per sommo volere dei mercati – non vedrà la luce. Evito ulteriori commenti. Presidente del Consiglio: Giuseppe Conte Vicepresidente, Ministro del Lavoro e dello

L’attesa

0 Comments

Dunque, ancora la strada sembra incredibilmente lunga, eppure… 1) dopo circa 70 giorni dalle elezioni, a fronte dei sei mesi impiegati dall’infallibile Germania, due forze politiche diverse tra loro si sono accordate su un Contratto

Abbiamo un Contratto

0 Comments

Il Presidente Mattarella non vuole leggere le bozze del Contratto di Governo, ma solo il testo definitivo. Giusto. Attendo anch’io con una crescente impazienza di leggere il testo definitivo e mi rifiuto di leggere presunti

Come fai sbagli (ma ormai ci siamo abituati)

0 Comments

Quando qualcosa non quadra è sempre bene mettere in fila i fatti per capire come stanno le cose. Il 4 marzo ci sono state le elezioni politiche ed hanno avuto dei risultati tali da non

L’Italia delle Comunità