Mostra 53 risultato(i)

Festa della Repubblica, (af)fondata sul lavoro

L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. I nostri padri costituenti erano dei giganti e hanno messo il lavoro già nel primo articolo della Costituzione. Oggi, con il 44% di giovani senza lavoro possiamo purtroppo dire che il mandato costituzionale sia stato pienamente tradito. C’è poco da festeggiare oggi dunque e le parate militari, considerando quanto spendiamo inutilmente per armamenti e simili (F35 e non solo) sono un ulteriore insulto alla Costituzione.

#Vinciamopoi

Niente scuse, abbiamo perso e di brutto. Ha stravinto Renzi, che ora ha la legittimazione popolare e farà il bello e il cattivo tempo a suo piacimento. Ancora una volta l’Italia in difficoltà si affida all’uomo solo al comando ed è una sensazione davvero frustrante, oltre che preoccupante. Ha vinto, anzi stravinto, il partito più conservatore della storia d’Italia. Ha vinto il partito di Montepaschi. Ha vinto il partito delle Coop rosse artefici dei lavori del TAV e dell’Expo. Ha vinto il partito di Greganti e Genovese. Ha vinto il partito del Fiscal Compact e del pareggio di bilancio. Ha vinto il partito degli F35. Ha vinto il partito delle finte riforme. Ha vinto il partito che ha fondato l’intera campagna elettorale sull’obolo degli 80 euro. E mi dispiace, ma amo troppo il mio paese per credere che questo basti a cancellare ogni nefandezza e regalare un 40% di voti. E’ una brutta giornata, rischiarata solo dalla grande gioia per la meritatissima elezione in Europa di Laura Agea, la più votata nell’Italia centrale con circa 34.000 preferenze. La Valtiberina è in Europa, ripartiamo da qui. E sì, prendiamoci anche qualche sfottò, ci sta. E bisogna ammetterlo, per quanto faccia male, ma l’hashtag #vinciamopoi è dolorosamente bello. Spero solo che sia anche profetico. Avanti che la strada per riveder le stelle è lunghissima e siamo solo all’inizio del cammino, non molliamo!

Il popolo di Piazza San Giovanni

Sentirsi parte di un popolo, di una comunità, di un sogno. Una Piazza San Giovanni strapiena che urla il nome di Enrico Berlinguer sapendo che altri dovrebbero sciacquarsi la bocca pronunciandolo, una piazza che intona a voce ancora più alta una parola meravigliosa quanto sconosciuta alla politica degli ultimi anni: ONESTA’.

Vedere un’amica come Laura Agea, una cittadina come noi, su quel palco di Piazza San Giovanni…ragazzi, la giornata di ieri resterà sempre nel mio cuore. Un giorno sarò fiero di poter dire ai miei figli “io c’ero”. Un giorno anche i più incerti, anche i più imbevuti della disinformazione di Stato capiranno tutto il male che i partiti -un tempo nobili associazioni, oggi orribili congreghe di affaristi- hanno fatto al nostro Paese e soprattutto ai giovani.

“Se sogni da solo, stai dormendo….se sogni con milioni di persone, stai facendo la rivoluzione”.

Ora votiamo e poi, finalmente, usciamo #arivederlestelle

Mirco Piazza San Giovanni 

generatore automatico tasse sulla casa

Generatore automatico di tasse sulla casa

Generatore automatico di tasse sulla casa Istruzioni: fare refresh (cioè premere semplicemente F5) per aggiornare la pagina e leggere una nuova entusiasmante tassa sulla casa! Diteci quale preferite ok? In principio fu l’ICI, odiatissima Imposta Comunale sugli Immobili. Poi venne l’IMU, se possibile ancor meno gradita Imposta Municipale Unica. Poi …

Non salvate il soldato Letta

Insomma, mentre da un mese perdiamo tempo per capire come faranno a salvare un povero pregiudicato (dai Violante, ancora un po’ d’impegno e ce la fate), l’Italia – nonostante le smentite della sempre ignara ministra degli esteri Emma Bonino (vedi caso Shalabayeva et similia) – entra in guerra contro la …

GattopardItalia – fine della fiera

Sono passati più di venti giorni dalla condanna definitiva di B. e, ovviamente, nulla è cambiato. Senza entrare nel merito delle accuse e della sentenza, limitiamoci ai dati di fatto: 1)      In qualsiasi altro paese al mondo B. non avrebbe potuto nemmeno ipotizzare di fare politica fin dal 1994, sia …

I fumi di Bersani

Finanziamento ai partiti, dal patron dell’Ilva soldi a Forza Italia e Bersani L’imprenditore definito come antipolitico non perde tempo ad aprire il portafoglio per dare una mano ai partiti. Un aiuto cash, in contanti. Tra il 2006 e il 2007 ha staccato un assegno di 245mila euro per il partito …

Niente #IMU, siamo #preti

 “Il Consiglio di Stato ha bocciato il decreto del Tesoro per l’applicazione dell’Imu sugli enti non commerciali, e quindi anche sulla Chiesa. Mah, che strano, non lo pensavo mica… Ho avuto un pochino di riservo al riguardo (il pagamento) ma ora mi sono tranquillizzato. In fin de conti “loro” sono buoni. Mi …

Il big bang di Bertinotti

Sono sempre più convinto che il vero pensiero politico bertinottiano sia quello magistralmente interpretato da Corrado Guzzanti Per un big bang della sinistra  (di Fausto Bertinotti – L’Huffington Post, 4 ottobre 2012) Una forza politica di sinistra può costruirsi in Italia, ce ne sono tutte le condizioni nelle soggettività critiche …