la maggioranza tenta di boicottare le mozioni della Lista Civica sostenute dalle firme dei cittadini

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=79vVDpYn36I]

Ennesimo atto di arroganza della cosiddetta maggioranza. Lunedì prossimo (22 novembre) si svolgerà un Consiglio Comunale in cui verranno esaminate le ultime osservazioni al Piano Strutturale, giunto a tappe forzate (e con numerose forzature, tutte avallate dal presidente dell’assemblea Buono, al limite dei regolamenti) alla conclusione di questa delicata fase.

La Lista Civica ha presentato due mozioni, sostenute da circa mille firme di cittadini di Sansepolcro, per chiedere la cancellazione dell’edificabilità in collina, tema che più volte ha conquistato l’onore della cronaca sui giornali locali e nazionali (Corriere della Sera del 15 settembre scorso).

Con un estremo atto di sfrontatezza la maggioranza intenderebbe impedire la discussione e la votazione sulle mozioni, alla faccia della partecipazione popolare, dei continui comunicati rassicuranti ed “ecumenici” del sindaco, delle regole. A termini di regolamento non esiste infatti motivo per non portare in discussione le mozioni e un eventuale boicottaggio, lo diciamo fin d’ora, porterebbe ad immediate segnalazioni alle autorità di controllo sull’operato del Consiglio Comunale.

Maggioranza e sindaco escano allo scoperto e si confrontino, una volta tanto, con la città. Viviamo il momento più basso della storia politica e amministrativa della nostra città, con una Giunta che pur di sottrarsi al confronto (che non dovrebbe essere una gentile concessione al popolo, come in una monarchia assoluta, ma dovrebbe essere la prima preoccupazione di ogni amministratore!!!) si inventa regole e/o forza quelle esistenti, mandando sempre regolarmente in avanscoperta il presidente del consiglio comunale nonché novello censore Buono.

E’ già successo nel consiglio comunale in cui si doveva discutere dei problemi del Centro Storico e ciò è stato impedito da un’interpretazione del tutto arbitraria dei regolamenti da parte del presidente-azzeccagarbugli. Ora si vorrebbero persino ignorare mille firme di nostri concittadini…a voi il giudizio!

Come abbiamo più volte ribadito, l’atteggiamento delle forze politiche sulla vicenda della collina è molto indicativo della loro credibilità e della loro carta dei valori. Su temi come questi i cittadini possono giudicare e “pesare” il grado di serietà e di rispetto delle regole dei partiti e dei movimenti, condizioni indispensabili per restituire un futuro alla nostra città.

La maggioranza e il sindaco invece, nonostante i tanti bei discorsi sui giornali, continuano nel loro gioco omertoso, fatto di continue forzature che hanno come unico risultato quello di dare l’impressione di una città abbandonata all’anarchia, in cui solo i più “furbi” e gli arroganti possono ottenere ciò che vogliono.

La classe politica che permette un simile atteggiamento è la prima ragione di degrado della città e ci auguriamo seriamente che possa essere cacciata dal governo di questa città nell’ormai vicino appuntamento elettorale.

Noi della Lista Civica certamente ci impegneremo a fondo perché questo, finalmente, accada.

E’ chiaro che il nostro giudizio, perentorio, vale sia per chi governa che per chi -con pari colpa- dovesse non opporsi concretamente a un andazzo che nulla ha di democratico, di civile, di decente.

Maggioranza e sindaco hanno un’ultima occasione di riscatto: discutano le mozioni, si mettano in gioco e restituiscano un minimo di trasparenza e qualità a un Piano che è nato male e sta proseguendo peggio sulla strada dell’ormai prossima approvazione.

Lista Civica VIVA SANSEPOLCRO
www.vivasansepolcro.wordpress.com

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *