Mozione di sfiducia al Presidente del Consiglio Comunale G.E.Buono

Come anticipato a mezzo stampa è stata protocollata in data 9 Ottobre 2009 una mozione di sfiducia verso il Presidente del Consiglio . Non siamo ad oggi in grado di conoscere il giorno in cui sarà discussa in quanto il prossimo consiglio, senza che siano stati in alcun modo concordati con i capigruppo la data, l’orario, né l’ordine del giorno, è stato convocato per il giorno 15 Ottobre p.v.. Questo ulteriore atto di arroganza e d’imperio conferma le ragioni che troverete abbondamente espresse nella mozione allegata alla presente.
Lista Civica Viva Sansepolcro

—————

MOZIONE DI REVOCA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO CHE

Il Presidente del Consiglio Comunale è organo istituzionale, rappresenta il Consiglio e ne dirige i lavori. Per l’esercizio delle sue funzioni il Presidente si ispira a criteri di imparzialità intervenendo a difesa dei compiti del Consiglio e dei diritti di tutti i consiglieri così come previsto dal Dlgs 267/2000 fatte proprie dall’amministrazione comunale negli artt. 26 e 28 dello statuto comunale.

CONSIDERATO CHE

il presidente del Consiglio Comunale di Sansepolcro signor Gianluca Enzo Buono, contravvenendo palesemente ai principi contenuti in premessa e sanciti dallo statuto Comunale, ha ripetutamente eluso il suo ruolo istituzionale non convocando i capigruppo per la definizione di strategie comuni per il buon funzionamento dei Consigli Comunali né mai favorendo rapporti politici con i consiglieri ed i gruppi di opposizione, denotando mancata volontà nel cercare di definire con i tutti i gruppi consiliari date ed orari per un sereno svolgimento delle riunioni consiliari, e mai segnalando preventivamente i punti all’ordine del giorno con l’inevitabile conseguenza di impedire la tempestiva convocazione delle varie commissioni consiliari

RILEVATA

La persistenza di comportamenti gravemente offensivi nei confronti del Consiglio Comunale non eticamente giustificabili da una mera applicazione dei suoi regolamenti, ultimo in ordine cronologico la convocazione di un Consiglio Comunale per le h 21:00 di Domenica 27 settembre seguita a breve da un comunicato stampa con il quale il Presidente del Consiglio invitava pubblicamente i consiglieri di maggioranza a disertare il consiglio comunale da lui stesso convocato nel premeditato intento di far valere la seconda convocazione

ATTESTATO

Che domenica 27 settembre il Consiglio Comunale non si è potuto insediare per l’assenza del Sindaco, dei consiglieri di maggioranza e dello stesso presidente del Consiglio Comunale che palesemente e senza alcuna attenuante disertava l’assise da lui stesso convocata.

RITENUTO PER QUANTO SOPRA

che il comportamento scorretto del Presidente del consiglio, nella persona del Sig. Gianluca Enzo Buono, oltre ad essere offensivo nei confronti dei consiglieri, irrispettoso per i cittadini presenti alla prima convocazione e per il personale impiegato, oneroso per i costi che tali “giochini” hanno inevitabilmente prodotto ma soprattutto non è conforme ai compiti istituzionali che è chiamato ad assolvere in qualità di garante dell’assise cittadina

IL CONSIGLIO COMUNALE

non sentendosi in alcun modo tutelato dal Presidente del Consiglio che, pur espressione della maggioranza, dovrebbe rappresentare nella sua veste istituzionale l’organo di garanzia anche della minoranza,

nell’esprimere il proprio totale dissenso nei confronti dell’operato del Presidente del Consiglio Gianluca Enzo Buono che viola palesemente il dovere d’imparzialità a cui è tenuto

DISPONE


la sfiducia nei confronti del Presidente del Consiglio Gianluca Enzo Buono e la sua immediata rimozione

e che la presente delibera sia inviata a sua eccellenza il Prefetto perché disponga delle azioni necessarie.

09 Ottobre 2009

i consiglieri di Viva Sansepolcro
Mauro Graziotti
Laura Cascianini

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post correlati