ACQUA:
così la pensano i candidati provinciali

Venerdì 29 maggio c’è stato il confronto fra i candidati alla Presidenza della Provincia e i Comitati (fra i quali anche il Comitato Acqua Pubblica). Ai candidati è stata posta una domanda e un documento da sottoscrivere che li impegnava ad operare per riportare il servizio idrico a gestione esclusivamente pubblica. I risultati sono stati i seguenti:

Il candidato del PRC-PDCI, Alfio Nicotra, ha condiviso e sottoscritto il documento del Comitato Acqua Pubblica;

La candidata del PCL, Ivana Aglietti, ha condiviso e sottoscritto il documento del Comitato Acqua Pubblica;

Il candidato dell’UDC, Simon Pietro Palazzo, ha condiviso e sottoscritto il documento del Comitato Acqua Pubblica;

La candidata del PDL, Lucia Tanti, NON ha sottoscritto il documento del Comitato Acqua pubblica;

Il candidato del PD, Roberto Vasai, NON ha sottoscritto il documento del Comitato Acqua Pubblica.

Che il PD assumesse una posizione defilata sulla ripubblicizzazione del servizio idrico gestito dall’ATO4 e Nuove Acque, non meraviglia visto che ricopre gran parte delle cariche istituzionali ed amministrative all’interno di questi organismi, oltre che esserne il patron regionale.

Stupisce invece, che il PdL, forza alternativa al governo della Provincia, sia sulle stesse posizioni del PD.

Come si dice….. gratta, gratta, poi la “faccia”, quella vera viene fuori e in questo caso è “bifronte”.

Alcune domande si pongono alla riflessione di tutti noi, cittadini che sabato andremo a votare:

  • chi votiamo?

  • Quanto sono credibili i nostri amministratori del centrodestra di Sansepolcro nella battaglia per la ripubblicizzazione del servizi idrico, quando poi la candidata alla Presidenza della Provincia assume la stessa posizione del PD?

  • Non è che si stanno spendendo soldi pubblici in avvocati per una battaglia per la ripubblicizzazione del servizio idrico, solo per un’operazione politica di facciata?

Possibile che questi nostri rappresentanti politici non riescano a dare alla politica, quel minimo di moralizzazione per renderla accettabile al cittadino e non farlo sentire un “gonzo” ( povero sempliciotto – scemo), da fruttare.

Comitato Utenti Acque Pubbliche
Lista Civica Viva Sansepolcro

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *