Cascianini: la mia rimozione atto pretestuoso e inutile

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=aNBUKj2TK3c]

Laura Cascianini chiarisce, all’indomani della seduta del consiglio comunale, le motivazioni inconsistenti della sua rimozione dal consiglio della Comunità Montana. L’atto di rimozione, oltre ad essere palesemente un atto di arroganza da parte del centrodestra, diventa persino un atto del tutto inutile, considerando che comunque l’assemblea sarà in larga parte rinnovata sia a causa delle elezioni di giugno, sia dalla contestuale entrata in vigore della nuova normativa che assegnerà al comune di Sansepolcro solo 3 membri (il sindaco, un consigliere di maggioranza -verosimilmente dovrà essere confermato l’attuale presidente Marzi- e un consigliere di opposizione). Evidente inoltre a questo punto come le motivazioni addotte circa l’espulsione dalle giunte locali della Lista Civica (il noto caso del canile) siano del tutto pretestuose e infondate.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post correlati