Sansepolcro, Comunità dell'Altotevere

PIANO DELLA MOBILITA’ PER IL CENTRO STORICO

0 Comments


Non un’occasione di scontro ma un’opportunità per qualificare il nostro centro storico e il Centro Commerciale Naturale.

Gli Ulivisti locali non si smentiscono, sempre pronti a cavalcare l’onda della contestazione,  qualunque essa sia e senza un barlume di rossore, che denoterebbe onesta culturale e comportamentale.

Ieri contro il 2 ponte sul Tevere, oggi contro l’avvio del piano della mobilità per il centro storico con l’intento di delegittimare delle scelte dell’amministrazione, nonostante siano state attivate tutte le fasi di coinvolgimento dei cittadini, delle forze politiche e di concertazione con le associazioni di categoria.

  • Confronto con le associazioni di categoria commercianti e artigiani 07.06.2007
  • Commissione Consiliare AA.GG. 08.06.2007
  • Assemblea cittadina 13.06.2007

 

Il Piano è quindi il frutto di un lavoro mediato e condiviso e regolamenta la fruibilità veicolare nel centro storico in modo graduale e ragionevole

 

Nonostante ciò, cavalcando la protesta alcuni commercianti che non si rendono conto che la loro pregiudiziale opposizione contrasta in modo clamoroso col tentativo di fare del centro storico un ambiente a misura d’uomo, come avviene con successo in altre realtà italiane ed europee, gli Ulivisti nostrani  non hanno perso occasione di scagliarsi contro il Piano del Traffico.

 

Non poteva essere diversamente visto che:

 quei politici ed amministratori che si mostrano così attenti alle istanze di alcuni commercianti e che cavalcano le loro proteste sono gli stessi che, in passato hanno spianando la strada alla grande distribuzione, con i suoi supermercati e spianato in un ammasso di rottami qualsiasi ambizione di crescita della nostra economia.

 

Sansepolcro 5 dicembre 2007
Viva Sansepolcro                            

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’Italia delle Comunità