Sansepolcro, Comunità dell'Altotevere

LA MENTALITA’ CIVICA

0 Comments


Lavorare per la propria Città e per il Paese partendo dalle realtà locali, questo è il nostro obiettivo.
Il pregiudizio popolare: “ma questo lo dicono tutti, poi non lo fa nessuno…che garanzia ci date?”
La garanzia? Semplice, chi sceglie di militare in una lista Civica (ma veramente civica eh!) si preclude ogni possibilità di far carriera nella Politica quindi o è pazzo o è veramente intenzionato a fare del bene!
Perché? Basta fare una semplice analisi di cosa sono diventati oggi i Partiti. Luogo di incontro e condivisione di idee? Bocca taci! In moltissimi casi i Partiti sono degenerati in luoghi ristretti di potere, in cui si può “avanzare di grado” solo obbedendo a logiche calate dall’alto. E’ andato completamente a farsi benedire il senso dello Stato e dell’impegno onesto e disinteressato, non sono più Partiti, ma Lobbies!
Si può cambiare? Più che potere si deve cambiare! Mentre in altri paesi si fanno programmi per nuove infrastrutture e per la ricerca di fonti energetiche alternative qui ancora si passano mesi a capire quali devono essere i giusti confini tra due vicini di casa…la Politica è caduta in basso. Per risollevarla ci vuole gente che con grande coraggio si carichi sulle spalle il peso dei fallimenti altrui e senza secondi fini operi una vera rivoluzione pacifica e democratica.
Lo strumento c’è? Sì, sono le liste civiche! Riuniamoci nelle Città, a partire dai Comuni e dalle Circoscrizioni, per trovare una serie di valori condivisi su cui fondare il futuro del Paese!
Facile? No, ovviamente. Intanto bisogna stabilire cos’è una Lista Civica, perché non mi si può chiamare tale una lista che mette insieme tutta gente iscritta a questo o quel Partito. Il compito fondamentale e più difficile sarà unire le migliaia di liste civiche esistenti in un progetto unico.
L’obiettivo? Ridare dignità alla Politica attraverso la partecipazione popolare e l’assoluta trasparenza delle azioni. Insieme possiamo, ci vorrà tempo, ma ce la faremo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’Italia delle Comunità